Roberta P. Mocerino si è avvicinata alla danza sin da bambina, con lo studio dei balli da sala, standard e latino-americani. Tuttavia incontra la danza orientale solo nel 2007 a Velletri, dove vi si dedica per tre anni, guidata dalla maestra Patrizia Cappelletti, con la quale scrive e realizza lo spettacolo “Stelle d'Oriente” (Luglio 2009, Castel Gandolfo) e con cui partecipa a “Danza in Fiera” (Firenze 2009).
Si trasferisce poi in a Madrid, dove perfeziona le tecniche e i movimenti-base del Raqs Sharqi alla scuola della maestra argentina Samara Hayatt.
Tornata in Italia studia dapprima con Simona Meloni (Palestrina) e segue gli stage di coreografia di Zaradanza (IALS, Roma). In seguito si trasferisce definitivamente alla scuola romana “San Lo'”. Qui si dedica all'approfondimento dello stile classico (Raqs Sharqi) con Lara Navarra Rocchetti e inizia l'esperienza pionieristica dei corsi di “danza e percussioni” (corsi che prevedono l'interazione di ballerina e percussionisti dal vivo, orientati alla pratica dell'improvvisazione e alla creazione di coreografie) con la maestra Isabel De Lorenzo e il percussionista Simone Pulvano. Con questi ultimi si è esibita nell'ambito dell'Etnofestival 2013.
Roberta inoltre ha seguito gli stage di danze popolari della maestra Roberta Parravano, con un particolare focus sulle danze pugliesi (pizzica, taranta e pizzica-pizzica) e di tango da sala col maestro Douglas Cutt (Edimburgo), ha praticato lo Hatha-Yoga ed è attualmente iscritta all'associazione di Ashtanga Yoga dei castelli Romani.